Detrazioni fiscali per i siti web nel settore turistico come ottenerle

Marco Garulli/ maggio 15, 2015/ Articoli sul web marketing turistico, Tutorial generali/ 0 comments

TURISMO AGEVOLAZIONI FISCALI DEL 30% PER SITI WEB OTTIMIZZATI PER IL SISTEMA MOBILE E IL WEBMARKETING TURISTICO

turismo agevolazioni fiscali

Nel turismo le agevolazioni fiscali se ne vedono ben poche ma tutto cambia.In fatti dal 1 giugno 2014 e diventata legge il Decreto legge 83/14 che da una boccata d’ossigeno alle imprese del settore.Ma Cosa prevede il decreto legge Cultura?Il decreto legge tra i contenuti prevede degli sgravi fiscali sia per chi elargirà erogazioni per i beni culturali, cosa di cui non parleremo in questo articolo, ma anche per chi investirà nella digitalizzazione della propria attività legata al turismo. Infatti per sostenere la competitività del sistema turismo, per i periodi di imposta dal 2015 al 2019 viene riconosciuto un credito di imposta del 30% dei costi sostenuti per investimenti sul web con importo massimo di 12.500 euro. La richiesta di questo sgravio fiscale può avvenire solo attraverso la compilazione del F24. Per ottenere quindi queste agevolazioni fiscali devi sapere quanto segue:
Chi rientra?
Nel decreto legge rientrano tutti i soggetti e le attività ricettive legate al turismo come:

  • alberghi
  • motel
  • villagi albergo
  • residence turistico-alberghiero
  • campeggi
  • villaggi turistici
  • case e appartamenti vacanze
  • agriturismi
  • affittacamere
  • rifugi alpini
  • ostelli per la gioventù
  • bed and breakfast

Anche le agenzie viaggi e i tour operator rientrano nel decreto legge accedendo al credito di imposta del 30% in tre anni sull’investimento in materia di digitalizzazione che hanno sostenuto, fatto si che questi operino per portare turisti in Italia.

Quali sono gli investimenti in materia di digitalizzazione che rientrano nel decreto legge?

    • Realizzazione di siti internet e portali inclusa l’ottimizzazione per i dispositivi mobile
    • Software di integrazione per siti web e per social media con sistemi di prenotazioni online
    • Servizi di comunicazione e marketing per opportunità commerciali inerenti al turismo sul web e social media
    • Impianti wi-fi

Attenzione tutto questo sarà possibile solo se il sito sarà accessibile ovvero conforme e ottemperante le seguenti leggi e normative

      • Legge 4/2014 (Legge Stanca – accessibilità dei siti web)
      • Decreto Ministeriale 20 marzo 2013 (Decreto Profumo)
      • Standard Internazionale ISO/IEC 40500 (W3CWAG2.0)

Inoltre il contratto con il fornitore dei servizi web deve contenere espressamente il rispetto della legge 4/2004, pena nullità del contratto

Se il sito non sarà conforme a questo non verranno erogati gli sgravi fiscali a meno che entro i 90gg successivi il soggetto non si adegui a questi.L’agenzia per l’Italia Digitale (AgID) vigila nella corretta applicazione della normativa e chiunque identifichi siti Web oggetto del contributo non conformi può segnalarli formalmente.


[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

(Visited 292 times, 1 visits today)

Lascia un Commento